Bonus idrico

 

Nel territorio di Viacqua sono attive due forme di agevolazione per gli utenti in condizioni di disagio economico: il bonus sociale idrico definito a livello nazionale dall'ARERA e il bonus idrico integrativo stabilito a livello locale dal Consiglio di Bacino Bacchiglione.

 

Bonus sociale idrico

Il bonus idrico è una misura volta a ridurre la spesa per il servizio idrico (acquedotto, fognatura, depurazione) per le famiglie in condizione di disagio economico e sociale. E' stata prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 ottobre 2016, emanata in forza dell'articolo 60 del cosiddetto Collegato Ambientale (legge 28 dicembre 2015, n. 221) e successivamente attuata con provvedimenti dell'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA, delibere 897/2017/R/IDR e 3/2020/R/IDR).

La misura consente ai beneficiari di non pagare un quantitativo minimo di servizi prestati, considerato necessario al soddisfacimento dei bisogni essenziali, pari a 50 litri al giorno a persona (18,25 mc di acqua all'anno), per ogni componente della famiglia anagrafica dell’utente.

Hanno diritto ad ottenere la riduzione i titolari di un contratto di fornitura idrica ad uso domestico residente (utenti diretti) e coloro abitano in condominio e non hanno un proprio contratto di fornitura idrica (utenti indiretti):

- in condizioni di disagio economico e  sociale (Isee non superiore a 8.265 euro; Isee non superiore a 20.000 euro, per nuclei familiari con almeno 4 figli a carico);

- beneficiari del reddito di cittadinanza o della pensione di cittadinanza.

Dal 1° gennaio 2021 il bonus idrico verrà riconosciuto automaticamente ai cittadini e nuclei familiari che ne hanno diritto, senza che debbano presentare domanda. Non sarà quindi più necessario presentare la domanda presso i Comuni o i CAF. 
Sarà sufficiente che ogni anno, a partire dal 2021, il cittadino/nucleo familiare presenti la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per ottenere l'attestazione ISEE. Per maggiori informazioni consultare questo link

La richiesta del bonus acqua può essere fatta contemporaneamente ai bonus sociali energia e/o gas.

Ai titolari di contratto di fornitura idrica (utenti diretti) il bonus viene erogato direttamente in bolletta decurtandolo dell'importo da pagare. 
Agli utenti indiretti, invece, il gestore erogherà il bonus in un'unica soluzione con accredito sul conto corrente (bancario o postale) o con assegno circolare non trasferibile.

Il bonus è riconosciuto per 12 mesi dalla data riportata nella comunicazione di ammissione e in bolletta. Al termine di tale periodo dovrà essere rinnovata la richiesta, almeno un mese prima della scadenza.

 

Bonus idrico integrativo

Il bonus idrico integrativo è una misura di carattere locale volta a ridurre la spesa per il servizio idrico integrato per le famiglie in condizioni di disagio economico. E' stata adottata con deliberazione dell'Assemblea d'Ambito Bacchiglione n. 13 del 18 luglio 2018 secondo i criteri generali fissati dalla Delibera ARERA 897/2017/R/IDR ed ha effetto nei Comuni ricompresi nell'Ambito Territoriale Ottimale Bacchiglione.

Possono beneficiare del bonus idrico integrativo gli utenti domestici, diretti o indiretti, in situazioni di disagio economico e sociale, individuati dai Servizi Sociali dei Comuni. Tale bonus amplia il numero degli utenti agevolati rispetto al criterio ISEE di cui alle delibere 897/2017/R/IDR e 3/2020/R/IDR oppure si aggiunge per i soggetti beneficiari del bonus sociale idrico.

I singoli Comuni dovranno comunicare ogni anno a Viacqua l'elenco dei beneficiari individuati.

Agli utenti segnalati dai Comuni, Viacqua applicherà direttamente in bolletta le riduzioni assegnate.

 

 

 



Viacqua gestisce il servizio idrico integrato in 68 comuni della provincia di vicenza.A
Preleva per tutti i cittadini acqua pulita e sana, la trasporta nelle case, la fa defluire quando è sporca e la restituisce depurata all’ambiente.
torna su