Cessazione del contratto

La cessazione o disdetta del contratto si richiede quando si lascia l'immobile chiuso.
Prevede l'uscita di un operatore per la sigillatura del contatore.

Può essere richiesta dal titolare del contratto o dall'eventuale erede.

Può essere effettuata allo sportello, al telefono o inviando via mail l'apposito modulo.

In caso di mancata cessazione del contratto di fornitura, l'intestatario dell'utenza sarà ritenuto responsabile dei consumi rilevati dal contatore anche in caso di casa disabitata.

Se si è a conoscenza dell'immediata occupazione dell'immobile da parte di un nuovo intestatario è possibile richiedere un cambio di intestazione (o voltura del contratto) comunicando una lettura del contatore. In questo modo il contatore rimarrà aperto.

 



Viacqua gestisce il servizio idrico integrato in 69 comuni della provincia di vicenza.
Preleva per tutti i cittadini acqua pulita e sana, la trasporta nelle case, la fa defluire quando è sporca e la restituisce depurata all’ambiente.
torna su