Prosegue la distrettualizzazione acquedottistica della Valle dell'Agno

Prosegue la distrettualizzazione acquedottistica d

La valle dell'Agno si prepara ad una nuova sessione di test curati da Viacqua per il monitoraggio della rete acquedottistica e l'individuazione delle perdite idriche.

Nella notte tra giovedì 21 e venerdì 22 luglio, tra la mezzanotte e le ore 6.00, sarà eseguita una serie di chiusure temporanee della fornitura idrica volte a localizzare le perdite e velocizzare il successivo intervento di riparazione. 

In questo nuovo step-test ad essere coinvolto sarà il "distretto Meggiara" nel Comune di Valdagno che comprende le seguenti vie: Corso Italia, Galleria Dante, Largo Pisa, Piazza C. Cavour, Piazza Goldoni, Piazza Dante, Piazza del Mercato, Piazzale Donizetti, Piazzale Foro Boario, Piazzale San Gaetano, Piazzale Foscolo, Salita Dante, Via 4 Novembre, Via Avogadro, Via Fusinato, Via Murri, Via Pigafetta, Via Volta, Via Brebbia, Via Brugherio, Via Forlanini, Via Manin, Via Pietri, Via dello Sport, Via Don Bosco, Via Torricelli, Via Petrarca, Via Galilei, Via Keplero, Via Marconi, Via G. Marzotto, Via Mazzini, Via Puccini, Via Soster, Via Zanella, Via Galliano, Via Festari, Via Galvani, Lungo Agno Manzoni, Via Monsignor Barbieri, Via Copernico, Via Parco della Favorita, Via San Clemente, Via San Lorenzo, Via Bellini, Viale Panzini, Viale Colombo, Viale Duca d'Aosta, Viale Carducci, Viale Rossini, Viale Manerbio, Viale Mozart, Viale Schubert, Viale Trento, Viale V.E. Marzotto.

Le analisi compiute nei mesi scorsi sull'area di intervento hanno fatto registrare alcuni consumi anomali lungo la rete, indice di possibili perdite idriche non visibili. Una specifica attività di modellazione delle reti mediante algoritmi ha permesso di restringere sempre più le aree di intervento. I test programmati rappresentano quindi l'ultimo passaggio per identificare con precisione le rotture lungo la rete di acquedotto.  

Il progetto di monitoraggio e distrettualizzazione della valle dell'Agno ha preso avvio oltre due anni fa, interessando circa 665 km di condotte, di cui 173 km dedicati alle reti di adduzione (che portano l’acqua dai punti di prelievo, sorgenti o pozzi, ai serbatoi) e 492 km di reti di distribuzione (che dai serbatoi portano l’acqua alle utenze finali), tra i Comuni di Recoaro Terme, Valdagno, Cornedo Vicentino, Castelgomberto, Brogliano e Trissino. 

Le temporanee chiusure della fornitura idrica potrebbero causare cali di pressione, momentanee interruzioni dell'erogazione di acqua o episodi di intorbidimento. Per questo motivo Viacqua rinnova l'invito a non programmare l’uso di macchinari o elettrodomestici quali lavatrici e lavastoviglie. La scelta di procedere alle operazioni in orario notturno, come già sperimentato in altri casi, è stata opportunamente fatta per ridurre al minimo i possibili disagi, sfruttando le ore di minor prelievo per intercettare più facilmente le perdite.  

“In un contesto di sempre più preoccupante siccità -  spiega il Presidente di Viacqua, Giuseppe Castaman - l'impegno alla riduzione delle perdite idriche è un impegno fondamentale per una società, come Viacqua, che è chiamata ogni giorno a garantire un servizio idrico di qualità in 68 comuni con 544.000 abitanti. Per questo mettiamo in campo ogni strumento tecnologico e ogni metodologia disponibile, integrando modelli matematici, dati raccolti sul territorio e interventi sul campo al fine di velocizzare sempre più l'individuazione delle perdite e la successiva riparazione."