ALTAVILLA - potenziamento della rete fognaria.

Proseguono i lavori di potenziamento della rete fognaria di Altavilla. Collegati ulteriori 1500 abitanti al depuratore.
 
Avviata la seconda tranche di interventi di potenziamento della rete fognaria di Altavilla. Il nuovo cantiere è partito in questi giorni in via Tagliamento e, come il precedente, è  finalizzato a collegare il territorio di Altavilla Vicentina al depuratore di S. Agostino. I lavori si inseriscono nel piano di investimenti di Acque Vicentine, il gestore del servizio idrico integrato per 31 comuni della provincia berica.

La rete fognaria esistente nell’area di intervento scarica oggi nel fiume Retrone. Il primo stralcio del progetto ha visto nei mesi scorsi la realizzazione di un impianto di sollevamento per il recapito della fognatura nera della zona nella rete di Viale della Scienza, a Vicenza; da qui le acque reflue potranno raggiungere il depuratore di S. Agostino, per essere adeguatamente trattate prima della restituzione ai corsi d’acqua. Il nuovo impianto entrerà in esercizio entro la fine di luglio.

Il secondo stralcio del progetto, avviato in questi giorni, prevede la realizzazione di una nuova condotta fognaria in via Tagliamento, che intercetterà i reflui in via Retrone e li convoglierà fino al nuovo impianto realizzato, consentendone l’avvio a depurazione. L’intervento potrà avere una positiva influenza anche sulle problematiche di allagamento della zona industriale, con un miglioramento nel sistema di drenaggio.

I lavori, affidati alla ditta Sartorello Costruzioni SpA, richiedono un investimento pari a 325.000 euro e dureranno circa 6 mesi. Durante il cantiere alcuni tratti di via Tagliamento saranno fruibili a senso unico alternato.

“L’intervento, che consentirà l’estensione del servizio di depurazione ad altri 1500 abitanti, rientra nell’ampio progetto di risanamento ambientale del territorio – commenta Angelo Guzzo, presidente di Acque Vicentine – che prevede il miglioramento del sistema di fognatura e depurazione e la sua estensione alle aree non ancora servite. Per queste opere la nostra azienda ha investito nel 2009 oltre 13 milioni di euro nei 31 Comuni per cui gestisce il servizio idrico integrato e prevede un ingente volume di investimenti anche nel 2010”.

 “Questo lavoro – aggiunge il Sindaco di Altavilla, Claudio Catagini – completa l’importante progetto di eliminazione degli scarichi di acque reflue nei corsi d’acqua previsto nel Piano d’Ambito per il nostro territorio e serve anche e soprattutto ad attenuare se non addirittura eliminare il fenomeno inondazioni della zona Perara. La realizzazione delle nuove opere da parte di Acque Vicentine consentirà di migliorare progressivamente la qualità ambientale del Retrone e più in generale del territorio vicentino.”


Viacqua gestisce il servizio idrico integrato in 68 comuni della provincia di vicenza.
Preleva per tutti i cittadini acqua pulita e sana, la trasporta nelle case, la fa defluire quando è sporca e la restituisce depurata all’ambiente.
torna su