La Giornata Mondiale dell'Acqua 2022

La Giornata Mondiale dell'Acqua 2022

In occasione della 30esima Giornata Mondiale dell’Acqua, Viacqua e Il Giornale di Vicenza, hanno organizzato un dibattito trasmesso sul sito e sulla pagina Facebook del quotidiano berico.

A condurre il confronto il Direttore de Il Giornale di Vicenza, Luca Ancetti, in dialogo con il Presidente di Viacqua, Giuseppe Castaman.

Hanno arricchito l'approfondimento gli interventi di Paolo Ronco, Direttore del Centro RIVE, dell’esploratore e divulgatore Alex Bellini, dell’Assessore all’Ambiente del Comune di Vicenza, Simona Siotto e della guida rafting Ivan Pontarollo.

A trent’anni dall’istituzione di questa Giornata, voluta nel 1992 dalle Nazioni Unite, il 2022 ha portato a confrontarsi sul tema delle acque sotterranee, una risorsa preziosissima eppure disponibile in quantità assai limitata sulla Terra. Rappresenta solo il 3% dell'acqua presente sulla Terra ma garantisce di fatto la metà dell’acqua potabile di tutto il Mondo, oltre un terzo di quella necessaria per le industrie e il 40% dell’acqua necessaria per l’agricoltura.
Per il bacino servito da Viacqua, 68 comuni e a 544.000 abitanti, le falde sotterranee forniscono i due terzi dell’acqua distribuita sul territorio, e alcuni punti di prelievo nel vicentino riforniscono anche parte dei sistemi acquedottistici del padovano.
Da questi dati emerge quando sia fondamentale la tutela di questa risorsa: proteggerla e gestirla in modo sostenibile è imprescindibile per la sopravvivenza dell'uomo sul pianeta.

Molti gli argomenti affrontati nel corso del dibattito. Con Paolo Ronco (Centro RIVE) è stato possibile fare il punto sulla grande siccità che ha caratterizzato la prima parte del 2022, interrogandosi sui possibili scenari per tutelare le fonti di approvvigionamento, tra prevenzione e riduzione dei rischi. 

Esploratore e divulgatore particolarmente legato all’impegno per la riduzione dei rifiuti in plastica, Alex Bellini ha raccontato il suo impegno con il progetto “10Rivers1Ocean”, ma anche del bisogno che ognuno dovrebbe sentire di riprendersi il proprio presente, prima ancora del futuro, riconnettendosi con la natura.
Obiettivi e impegni concreti in campo ambientale sono stati descritti anche dall’Assessore all’Ambiente del Comune di Vicenza, Simona Siotto, che ha parlato di Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile ed il Clima, ma anche di lotta alla plastica e consumo consapevole.
Infine, è stato sottolineato il valore dell'acqua per la promozione e il rilancio di un territorio, con l'esempio della Val Brenta, dove da anni l’ex canoista e ora imprenditore e guida rafting Ivan Pontarollo ha costruito una storia fatta di sport, natura, benessere, ma anche conoscenza ed educazione al rispetto delle risorse ambientali.

Il talk completo è disponibile qui.